• 100 x 76 x 10 cm

  • Fotografia volumizzata e tecnica mista

  • 2013

Stavo attraversando uno dei momenti più dolorosi della mia vita e volevo utilizzare l’arte per liberarmi da emozioni forti.
Mi sono fatta fotografare nuda perché volevo simboleggiare la mia rinascita interiore. Il mio intento era rappresentare questo corpo pieno di luce e di azzurro, suddiviso in 3 cubi.
Una sera, però, in un momento di grande sofferenza, ho preso il taglierino e ho bucato la fotografia nella parte del cuore e ho tagliato un parte nella pancia.
In questi due punti della foto ho fatto uscire il sangue, perché la conoscenza , la comprensione e l’accettazione di me, di ciò che realmente sono le mie dinamiche interiori, è avvenuta attraverso un grande dolore.
Ho lasciato che le mie mani traducessero le mie emozioni!

Galleria